Voleva vendicarsi del furto della bicicletta, subito, ritenuto dalla vittima opera dei tanti cittadini indiani che abitano i consorzi di Bella Farnia. Fatto sta che per un 30enne di Sabaudia il tentativo di vendetta è finito con una denuncia. L'uomo, infatti, ha fatto esplodere una bomba carta all'interno di un centro abitato, il consorzio "Bella Farnia", con cui ha danneggiato due automobili. Dopo la deflagrazione potentissima, udita anche dai carabinieri di Sabaudia che stavano pattugliando la via Litoranea. Subito si è attivato l'allarme ed è stata notata un'auto darsi alla fuga a folle velocità. La vettura è stata intercettata dai militari, dopo che la stessa aveva urtato la rotonda di Borgo Grappa.  Il conducente si è dato alla fuga a piedi ma è stato identificato e le ricerche del prevenuto proseguivano ininterrottamente anche con l'ausilio di personale dell'arma di Borgo Grappa . L'uomo scoperto, si è presentato qualche ora dopo al comando della stazione carabinieri di Borgo Grappa  confessando di essere stato l'autore del gesto. Si tratta di un 30enne di sabaudia che dovrà rispondere dei reati di "resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento" poiché, come accertato dalle indagini e confermato il suo intento di vendetta.