Doppio blitz in poche ore, tra Anzio e Ardea, per stroncare lo spaccio di stupefacenti. A eseguirlo sono stati i carabinieri della Compagnia di Anzio, che sotto il coordinamento del capitano Giulio Pisani hanno arrestato complessivamente tre persone in poco meno di due ore. La prima operazione è andata in scena attorno alle 17 di ieri ad Anzio: i militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato una coppia di cittadini moldavi incensurati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, avevano trasformato la loro abitazione di Lavinio in un vero e proprio centro di confezionamento della droga.

I carabinieri sono intervenuti dopo degli specifici servizi di osservazione effettuati in abiti civili e hanno fatto accesso alla casa sequestrano oltre 40 dosi di cocaina già pronte per essere immesse sul mercato, materiale per il taglio e confezionamento dello stupefacente e altri sette grammi di cocaina in procinto di essere confezionata, da cui ne sarebbero state ricavate almeno altre 20 dosi. Tra l'altro, durante il blitz sono stati anche ritrovati oltre 3.000 euro in banconote di vario taglio, che sono stati sequestrati in quanto ritenuti provento dell'attività di spaccio.
Considerata la gravità dei fatti e l'ingente quantità di sostanza rinvenuta, i due moldavi sono stati portati in carcere.

Un'ora dopo, invece, i carabinieri della Tenenza di Ardea hanno arrestato un italiano 19enne incensurato. Il giovane è stato sorpreso a cedere una dose di marijuana a un coetaneo del luogo e di conseguenza è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, che ha consentito di ritrovare e sequestrare un panetto di hashish del peso di 118 grammi oltre ad altra sostanza stupefacente, per un peso complessivo di circa 160 grammi, nonché materiale per il confezionamento della sostanza e alcune centinaia di euro in banconote di piccolo taglio, ritenute provento dell'attività di spaccio.
Il ragazzo è stato arrestato e posto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima in programma domani a Velletri.