Gli uomini della Squadra Mobile hanno da tempo intrapreso specifiche attività investigative finalizzate a contrastare reati contro il patrimonio, ed in particolare rapine mediante l'utilizzo di armi da fuoco, che nel pomeriggio di ieri hanno consentito di trarre in arresto M.A., classe '89.

L'arrestato, a seguito di perquisizione domiciliare effettuata anche con il supporto dell'unità cinofila Faye , all'interno di un mobile porta TV celava un cassetto nascosto da doppio fondo nel quale sono state rinvenute e sequestrate armi e munizionamento, e nello specifico: 1 pistola Beretta cal. 7,65 modello 81 con matricola abrasa, munita di caricatore rifornito con 11 cartucce, di cui una già camerata nella camera di scoppio, 1 pistola revolver modello Smith and Wessson con matricola abrasa, 1 silenziatore per pistola, un centinaio di cartucce per pistola di vario calibro e 10 coltelli.

Sono state inoltre rinvenute n. 5 pistole replica di vari modelli, passamontagna, tirapugni, armi bianche di vario genere, un taser ed altro munizionamento di diverso calibro.

La quantità e la peculiarità del materiale rinvenuto, tra cui si segnala anche una maschera da clown, conferma come l'arrestato fosse ben inserito in collaudati circuiti criminali, al vaglio degli investigatori, e sarà oggetto di particolari analisi tecnico – scientifiche.

Al termine delle formalità di rito M.A. è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Roma a disposizione dell'autorità giudiziaria procedente.