Una brillante operazione antidroga è stata messa a punto nelle scorse ore dai carabinieri della Compagnia di Colleferro - diretti dal capitano Ettore Pagnano - nei pressi del casello autostradale di Valmontone: in particolare, sono stati sequestrati oltre quattro chili e mezzo di cocaina, con un uomo e una donna che sono finiti in carcere.

A insospettire i militari dell'Aliquota radiomobile è stata un'utilitaria parcheggiata in maniera ingiustificata proprio nei pressi del casello: a quel punto è scattata una verifica, con i due coniugi che sono apparsi molto nervosi. Di conseguenza, i carabinieri hanno deciso di perquisire l'auto, trovando sotto al sedile del lato passeggero due panetti di cocaina del peso di un paio di chili.

Chiaramente, sia il 49enne già conosciuto dalle forze dell'ordine che la moglie 47enne sono stati portati in caserma unitamente alla macchina: è qui che è proseguita l'ispezione della vettura, con il ritrovamento degli altri tre panetti di polvere bianca nascosti nelle guarnizioni del cofano motore. 

In totale, dunque, sono stati sequestrati 4.650 chili di cocaina, che se immessa sul mercato avrebbe fruttato guadagni per circa quattromila euro.

A quel punto, i due "corrieri" sono stati ammanettati: per l'uomo è scattata la traduzione nel carcere di Velletri, mentre per la donna in quello di Roma Rebibbia.