Atti persecutori, 43enne finisce ai domiciliari. E' quanto accaduto a Terracina dove ieri i militari della locale Stazione Carabinieri,hanno arrestato l'uomo, del posto, in esecuzione dell'ordine per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Latina, dovendo scontare la pena residua di anni 2, mesi uno e giorni venticinque di reclusione.

Il 43enne è stato riconosciuto colpevole dei reati di " atti persecutori" e "danneggiamento a seguito d'incendio".  L'arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso il proprio domicilio, ove rimarrà ristretto in regime di detenzione domiciliare.