Troppi clienti ammassati, nonostante le misure anti Covid. Queste le motivazioni per cui è scattata la chiusura provvisoria per cinque giorni, nei confronti di due pub di Latina, ai sensi dell'art. 4 D.L. 19/2020, a tutela della salute pubblica. I fatti sono avvenuti ieri sera, nella cosiddetta "zona dei Pub", cuore della movida del capoluogo pontino.

Qui, nell'ambito dei controlli interforze pianificati nei maggiori centri urbani della provincia per la verifica dell'esatta applicazione del DPCM dell'11 giugno 2020 ed il controllo dell'attuazione delle misure di contrasto al rischio di diffusione del virus COVID-19, i poliziotti della Questura di Latina hanno sanzionato i titolari di due esercizi commerciali poichè non gestivano adeguatamente gli accessi dei clienti, i quali venivano trovati accalcati sia all'interno dei locali che nei dehors esterni. In un caso, parte del personale dello staff non indossava i previsti Dispositivi di Protezione Individuale durante il servizio ai clienti.

Ma i gestori dei locali contestano: infatti, secondo i titolari, nonostante i presidi delle forze dell'ordine e l'istituzione della ztl, misure realizzate grazie anche alla richiesta di tutti gli imprenditori della zona, resta difficile gestire il grande afflusso di clienti durante il week end, che attraversano in massa l'incrocio tra via Neghelli e via Lago Ascianghi e facendo tappa nei diversi pub.

I controlli straordinari continueranno nei prossimi giorni e nei prossimi fine settimana.