Spacciava mentre era ai domiciliari e, per questo motivo, è stato arrestato e posto nuovamente ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

E' la storia di un 33enne terracinese che dallo scorso giugno era ristretto in casa dopo un'operazione antidroga: gli agenti del commissariato di Terracina, insieme al personale della Squadra Cinofili della polizia di Stato di Nettuno, hanno deciso di effettuare un controllo nella sua abitazione dopo aver ricevuto delle segnalazioni circa una continua attività di spaccio.

Una volta dentro, la perquisizione ha consentito di ritrovare 24 involucri in cellophane termosaldati contenenti eroina, pronti per essere spacciati. Trovato anche tutto il materiale utile al confezionamento della droga.

Nulla, a quel punto, ha evitato il nuovo arresto per spaccio di droga.