Sentenza batosta per Sedo Dickson, il ventottenne rumeno arrestato il 28 novembre scorso con l'accusa di violenza sessuale in danno di una giovane commessa del centro commerciale «Palazzo di Vetro».

L'uomo, tuttora detenuto per i fatti contestati presso il carcere di Cassino, è stato condannato a quattro anni e due mesi di reclusione come chiesto dal pubblico ministero, Daria Monsurrò. Secondo il difensore, l'avvocato Marco Reale, Dickson andava invece assolto perché non c'era stato alcun contatto con la vittima in quanto l'imputato aveva «solo» spinto un piccolo tavolo verso la donna senza che si sfiorassero, circostanza confermata da uno dei testimoni sentiti in aula, il parrucchiere del centro commerciale che aveva assistito alla scena