Dopo Giovanni Baratta, Agostina Felici. Priverno paga il dazio della seconda vittima al Covid 19. Il virus nella cittadina lepina, a causa soprattutto di un focolaio che si è sviluppato intorno al centro dialisi, ha fatto registrare più di quindici contagi. DI questi, purtroppo, due sono finiti in tragedia. Così come per Baratta, anche per Agostina Felici, il Sindaco Anna Maria Bilancia ha indetto il lutto cittadino.

Con una nota è lo stesso primo cittadino a spiegare: «La nostra Comunità è stata nuovamente ferita da un altro lutto, che speravamo tanto non vedere ripetersi per la seconda volta a causa della pandemia. Ci ha lasciato anche la nostra cara Agostina Felici, dopo una lunga lotta contro il virus maledetto che ha causato e diffuso tanto dolore in tutto il mondo. Ci stringiamo con affetto intorno al marito, al figlio, a tutti i familiari porgendo loro, a nome di tutta la Comunità, le condoglianze più sentite. Nella giornata di domani è proclamato il lutto cittadino.

Si invitano i cittadini ad osservarlo nei modi ritenuti più consoni, anche con un minuto di silenzio in concomitanza con l'inizio dei funerali». I funerali saranno celebrati oggi, sabato 18 luglio, alle ore 14.30, presso l'Abbazia di Fossanova. Gli eventi artistici, programmati nella serata di domani dal Comune, sono annullati. Alla famiglia di Agostina Felici, al marito, al figlio, ai genitori e ai fratelli, arriva anche il cordoglio del Sindaco Claudio Sperduti e dell'Amministrazione di Maenza tutta. La donna, di 59 anni, è originaria di Maenza dove è nata e cresciuta fino al matrimonio. Così la nota di condoglianze del Comune: «L'intera Comunità maentina piange la scomparsa della cara Agostina Felici che purtroppo non è riuscita a sconfiggere questo maledetto virus. Al marito, al figlio ed i familiari tutti la nostra comunità esprime le più sentite condoglianze».