Albero abbattuto per gioco, il ragazzino si fa avanti e si assume le proprie responsabilità. È il vice si daco di Norma Elisa Ricci a sottolineare l'assunzione di responsabilità dell'autore del danneggiamento di stanotte in piazza Plebiscito: "Si può sbagliare, l'importante è ammettere l'errore ed essere pronti a pagarne le conseguenze. Da educatore e da Vicesindaco sono fiera di vedere un ragazzo assumere un atteggiamento così maturo, dopo aver commesso un bruttissimo gesto ai danni della Comunità".

Il ragazzo va tutelato, sottolineano proprio dal Comune: "Norma è popolata da bravissimi ragazzi, tutti lo sono, perché anche se un ragazzo commette un errore non deve essere considerato un cattivo ragazzo e comunque non deve essere insultato, ricordiamoci che possiamo giudicare e condannare duramente i gesti ma non le persone che li compiono. I giudizi e le condanne lasciamoli agli organi preposti. Il ragazzo che questa notte ha compiuto l'atto vandalico ha ammesso l'accaduto, assumendosene la piena responsabilità ed è perfettamente consapevole di doverne rispondere pagando tutto ciò che da tale atto obbligatoriamente ne conseguirà; non per il valore economico della cosa ma come necessario insegnamento educativo e civico. Nella speranza che questo serva di lezione a tutti e che si comprenda meglio, che la crescita di un paese sia soprattutto frutto del rispetto del bene comune, da parte di ogni singolo individuo che compone la nostra Comunità".

Hanno divelto un albero e poi si sono dati alla fuga, ma senza far perdere del tutto le proprie tracce. E' successo a Norma, dove il Comune, attraverso un post di Facebook, ha denunciato l'atto vandalico sottolineando come, grazie al supporto dalla telecamere di videosorveglianza, i protagonisti del gesto siano già stati identificati: "Stanotte alle ore 3:15 circa -si legge nel post-, è stato commesso l'ennesimo atto vandalico ai danni dei beni comunali con l'abbattimento di un albero presso Piazza Plescito. .Premesso che il Comune procederà a perseguire i trasgressori sia civilmente che penalmente per tutte le violazioni accadute questa notte in Piazza Plebiscito. Si invitano i trasgressori e tutti i presenti, peraltro identificati dai sistemi di videosorveglianza, a comparire, se vorranno, accompagnati dai genitori per tutti i chiarimenti rispetto all'accaduto".

di: La Redazione