Erano dispersi in mare molte ore. E non si aveva traccia di loro. Parliamo di due persone che questa mattina sono state soccorse e recuperate dalla Guardia costiera a circa 13 miglia e mezzo da Palmarola. 

Tutto è iniziato ieri pomeriggio, quando la Direzione marittima di Civitavecchia - e in special modo la Guardia costiera di Terracina - è stata contattata da una donna che evidenziava di aver perso ogni contatto con la figlia, partita da Ponza nella mattinata e diretta a Porto Badino.

Le due persone erano salpate con un'imbarcazione rossa lunga 12 metri, ma ore e ore di ricerche messe in atto da tre motovedette - una con direttrice da porto Badino verso l'isola di Ponza nel tentativo di intercetto lungo la rotta prefissata, un'altra da Ponza con disposizione di effettuare il periplo delle isole e la terza per pattugliare la zona costiera più a sud di Terracina - non sono servite a trovare la barca. Le ricerche, tra l'altro, hanno visto anche l'impiego di numerose chiamate radio sul Canale di soccorso marittimo CH 16 anche tramite le stazioni radio costiere e altri uffici marittimi delle Capitanerie di Porto laziali; in più, sono state interrogate numerose unità navali mercantili che transitavano in zona e i pescherecci in attività, allertandoli sulla presenza di una possibile imbarcazione dispersa.

Non solo: sempre ieri, prima del calar del sole, è stato chiesto e ottenuto l'intervento di un elicottero della Guardia di finanza, decollato alle 19 per effettuare una ricerca sulla direttrice Latina - Ponza e isole. Alle 21.30, però, con l'arrivo del buio le ricerche via mare sono state sospese: a proseguirle, con dei voli notturni, sono stati l'aeronautica militare e il Reparto operativo aereonavale della Finanza.

Alle 7.30 di stamattina, poi, è arrivato in zona anche un velivolo aereo della Guardia Costiera di Catania, è stato disposto il dirottamento di due navi mercantili in navigazione ed è stata inviata in zona un'altra motovedetta della Guardia costiera in arrivo da Anzio.

Alle 9.40 ecco la svolta: proprio il velivolo della Guardia costiera ha avvistato la barca a 13 miglia e mezzo circa da Palmarola. Il natante era alla deriva ed è stato raggiunto dalla motovedetta della Guardia costiera di Anzio: i due malcapitati sono stati presi a bordo e subito condotti ad Anzio, dove sono arrivati alle 11.15 in buone condizioni di salute, seppure decisamente provati.