Momenti di paura nel pomeriggio sulla spiaggia di Sabaudia per un bambino di 10 anni, trovato in stato di agitazione da alcuni bagnini. Il ragazzino aveva completamente perso l'orientamento e si aggirava sulla riva senza una meta. I ragazzi della cooperativa Blue Work, che coprono il servizio di assistenza bagnanti su tutto il litorale, hanno capito subito che qualcosa non andava, così lo hanno avvicinato per chiedergli cosa non andasse.

Avendo avuto la conferma che il bambino si era perso, lo hanno tranquillizzato cercando di capire da dove fosse partito. Il piccolo non aveva con sé nulla e non riusciva a orientarsi. Provvidenziale l'idea di un bagnino di chiedere al ragazzino il suo nome e quello dei genitori. E' stato infatti attraverso il social di Instrgram che i bagnini sono riusciti a rintracciare il profilo della madre, alla quale hanno inviato un messaggio. I genitori sono subito arrivati a prenderlo. Il bambino aveva camminato parecchio perché dal lo stabilimento a dove lo hanno trovato, ci sono circa 2 chilometri di distanza.