Nella seduta di ieri il Consiglio comunale ha approvato la modifica del vigente regolamento di Polizia Urbana, soprattutto in tema di "Patti per l'attuazione della Sicurezza Urbana" declinati alle esigenze di sicurezza della marina. Una battaglia portata avanti da Maria Grazia Ciolfi, Consigliere comunale di Lbc con delega proprio alle politiche della Marina di Latina.
«Questo rappresenta per me un tema di cui ho ravvisato immediatamente l'importanza e la criticità appena ho iniziato ad indirizzare la mia azione politica - ha commentato - un tema che ho sempre posto in cima alle mie priorità riportando continue sollecitazioni in merito a questo argomento all'esecutivo dell'amministrazione, con gli strumenti che il mio ruolo di Consigliera mi consente di utilizzare».
Con l'introduzione dei Patti per la Sicurezza Urbana la città si dota di un ulteriore strumento per fronteggiare i problemi di sicurezza sul territorio «a mio avviso raggiungendo una duplice valenza - sottolinea Maria Grazia Ciolfi - Infatti se da un lato rappresentano uno strumento per implementare e cristallizzare la sinergia tra cittadinanza e amministrazione e tra istituzioni e forze dell'ordine attraverso i patti tra sindaco e prefetto, dall'altro costituiscono uno strumento di supporto alla Polizia Locale che si trova ad operare tutt'ora in condizioni di grave carenza di organico, che non consente una adeguata organizzazione degli interventi e garanzia della sicurezza su un territorio così vasto e complesso quale è quello del Comune di Latina». Interventi diretti nelle zone di maggiore degrado, potenziamento della video sorveglianza ad oggi fuori uso e la collaborazione con associazioni di volontari. Tenendo conto delle criticità vissute in inverno, quando il litorale si spopola.