Era al mare con parte della famiglia quando ha deciso di fare un bagno insieme ai cugini. Ma il giovanissimo 15enne nigeriano, morto questa mattina sulla spiaggia antistante al parcheggio Vasco de Gama a Latina, è andato immediatamente in difficoltà. Forse risucchiato da qualche corrente, o forse colto da un malore, di lui si sono perse subito le tracce. Le ricerche in acqua sono durate per più di mezz'ora, quando il corpo è riaffiorato non lontano dalla riva, quando ormai non c'era più nulla da fare. Immediatamente la salma è stata portata sulla battigia da un bagnino e da un agente fuori dal servizio, ma subito si è capito che la tragedia era ormai stata consumata. Sul posto era già giunta l'ambulanza del 118 con i sanitari che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Una tragedia che si è consumata sotto gli occhi dei famigliari del giovanissimo e dei tanti bagnanti che in quel momento affollavano il tratto di spiaggia libera. 

14 agosto 2020 12:20

Una vera e propria tragedia quella che si è consumata poco fa sulle spiagge di Latina, dove un ragazzo di soli 15 anni è morto in mare per cause ancora da accertare. Inutile l'immediato soccorso da parte di un bagnino e di un agente fuori dal servizio che si sono tuffati in acqua per tentare di salvarlo.   Il tutto si è consumato davanti a centinaia di bagnanti che affollavano il tratto di spiaggia tra Foceverde e lo stabilimento "Cancun" di Latina, all'altezza del parcheggio Vasco de Gama. Il giovane era senza sensi riverso a terra al momento dell'arrivo dei soccorsi giunti quando ormai non c'era più nulla da fare.

di: Gianpiero Terenzi