Ancora contagi da Coronavirus nel Lazio. L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, ha infatti comunicato che sono 51 i nuovi casi nelle ultime 24 ore, mentre non è stato registrato alcun decesso.

Dei nuovi positivi, la metà è di importazione e, come ormai noto, pesano i cluster relativi al rientro dalle vacanze. Oltre agli otto operatori sanitari di una casa di cura di Roma, infatti, i nuovi positivi vedono sei casi di rientro dalla Sardegna con link a una festa a Porto Rotondo, ma anche dieci rientri da Grecia (quattro da Corfù), otto di rientro dalla Spagna, tre dalla Croazia, due dall'Ucraina, due da Malta e uno dalla Francia.

«Dopo l'aeroporto di Fiumicino - ha spiegato D'Amato - sono partiti anche a Ciampino i test rapidi, i viaggiatori ringraziano i nostri operatori sanitari per la professionalità che stanno dimostrando. Il sistema sta funzionando e siamo pronti a esportare il ‘modello di Roma' per la sicurezza in aeroporto a chi ce lo richiede. Un ringraziamento particolare alla società Aeroporti di Roma (ADR) e al ministero della Salute. Per i casi di rientro da Grecia, Croazia, Spagna e Malta sono attivi sul territorio anche 18 drive-in ad accesso diretto senza prenotazione e gratuiti».

Per quanto riguarda il dettaglio delle Asl, nella Roma 1 sono ventinove i casi registrati nelle ultime 24 ore e tra questi ci sono i sei giovani di rientro dalla Sardegna con il link a una festa a Porto Rotondo. Undici i casi intercettati ai drive-in e di rientro dalle località turistiche, sei dalla Spagna, quattro dalla Grecia e uno dalla Croazia. Due i casi individuati in accesso al Pronto soccorso. E sempre qui ci sono gli otto casi di operatori sanitari riferiti al cluster individuato in una casa di cura romana, dove è in corso l'indagine epidemiologica e si stanno completando i trasferimenti dei pazienti positivi dalla struttura, che è posta in isolamento.

«Nella Asl Roma 2 - ha aggiunto D'Amato - sono sei i casi nelle ultime 24 ore e tra questi due arrivano dall'Ucraina, un caso dalla Grecia e un caso con un link a un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 3 sono sei i casi nelle ultime 24 ore e tra questi c'è quello di una ragazza originaria dell'Ecuador e di rientro da un viaggio a Malta. Poi c'è un caso di un uomo originario del Perù e di rientro da un viaggio a Malta e un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro dalla Croazia. Registrati anche i casi di una donna di 87 anni e di un uomo di 82 anni individuati in accesso al Pronto soccorso e un caso di un ragazzo di 25 anni di rientro da un viaggio in Francia. Nella Asl Roma 5 sono due i casi nelle ultime 24 ore e tra questi c'è quello di una donna di rientro da un viaggio in Croazia con un passaggio a Vienna; per lei è in corso il contact tracing internazionale. Nella Asl Roma 6 sono otto i casi nelle ultime 24 ore: tra questi tre ragazze e un ragazzo erano di rientro dal viaggio scolastico a Corfù (Grecia). Poi c'è il caso di una bambina di 8 anni residente in Spagna: per lei è in corso l'indagine epidemiologica. Ci sono anche un caso di una donna di rientro da un viaggio in Spagna (Malaga) e un caso di una ragazza di rientro da un viaggio in Grecia».

Zero casi e zero, infine, nei territori provinciali di Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo.