Voleva acquistare dei pezzi di ricambio per l'auto online, ma dopo aver pagato non si è trovato nulla a casa. Per questo un uomo pugliese ha raccontato tutto ai carabinieri e ha fatto partire alcune indagini che hanno portato alla denuncia per truffa di un 40enne di Velletri e di un 38enne di Roma.

La storia arriva da Pezze di Greco, una frazione di circa settemila abitanti del Comune di Fasano, in provincia di Brindisi.

L'uomo del posto, che aveva risposto a un annuncio di vendita online di pezzi di ricambio dell'auto - pubblicato su un sito di e-commerce - ha quindi accreditato 440 euro su una ricaricabile intestata al veliterno; dopo alcuni giorni, però, dei ricambi non c'era traccia e i venditori erano svaniti nel nulla. 

A quel punto, all'uomo truffato non è rimasto altro da fare che contattare i carabinieri della locale Stazione, che sono subito risaliti al 40enne di Velletri e al 38enne romano, denunciandoli a piede libero per l'ipotesi di reato di truffa in concorso.