Rubano un'auto ad Aprilia, falsificano documenti e telaio per portarla all'estero, probabilmente in Francia. Un lavoretto con i fiocchi predisposto in poche ore, ma non abbastanza preciso da sfuggire all'attenzione della Polizia Stradale della sottosezione di Firenze Nord. Gli agenti, impegnati nei normali controlli dei mezzi in transito lungo il tratto autostradale, hanno subito notato che ci fosse qualcosa di strano e dopo aver approfondito i controlli sono riusciti a smascherare l'inganno e a recuperare il Suv rubato, pronto per essere restituito al legittimo proprietario.


Grazie all'intuito e alla professionalità degli agenti della caserma di via Limite, a Campi Bisenzio di Firenze, è stata recuperata la Toyota Rav 4 rubata nella notte tra il 18 e 19 agosto scorso nella centralissima via Gramsci e di proprietà di un noto imprenditore di Aprilia.  L'auto di grossa cilindrata era parcheggiata in centro, nei pressi dell'abitazione del proprietario, che una volta avvedutosi del furto ha sporto denuncia presso la caserma dei carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia. Mai avrebbe sperato che il mezzo, già in viaggio verso l'estero, potesse essere rintracciato in così poco tempo. Invece appena un paio di giorni dopo il furto, la sua auto ha incrociato proprio la pattuglia della Polstrada della sottosezione di Firenze Nord, impegnata nelle normali attività di controllo lungo l'autostrada, all'altezza di Barberino del Mugello. Proprio in quel tratto gli agenti hanno fermato la Toyota, condotta da un 37enne di nazionalità francese che viaggiava in direzione Per lui è scattata una denuncia a piede libero: dovrà rispondere dei reati di riciclaggio e ricettazione.