C'era una coppia di turisti di Roma, a bordo del motoscavo andato a fuoco dopo una terribile esplosione nel primo pomeriggio al porto di Ponza. Stando a quanto ricostruito, l'uomo avrebbe fatto in tempo a buttarsi in acqua mentre la donna non sarebbe stata altrettanto rapida. L'esplosione l'ha quindi fatta sbalzare in acqua. Immediato l'intervento dei soccorsi, che hanno trasportato entrambi nel poliambulatorio dell'isola. La donna ha riportato ustioni di primo e secondo grado.

È stato portato fuori dal porto, dopo le preliminari operazioni di spegnimento, il motoscafo andato a fuoco dopo una terribile esplosione a Ponza. Il mezzo, forse a causa di un cortocircuito, è andato in fiamme mentre stava facendo rifornimento, preoccupando sia per lo stato delle altre imbarcazioni, che dei locali a ridosso del porto stesso.

A guidare le operazioni è stata la Guardia Costiera, mentre ancora si attendono notizie certe sui feriti: sembra che a restare gravemente ferita dall'incidente sia una donna.

Prima il forte boato, poi le fiamme e una colonna di fumo nero. E' accaduto circa 20 minuti fa, al Porto di Ponza, dove - probabilmente a causa di un cortocircuito - un motoscafo ha preso fuoco mentre stava facendo rifornimento sulla banchina.

Si teme attualmente che le fiamme possano avvolgere la poppa del traghetto Carlo Forte. Sul posto un'ambulanza: due persone sono rimaste ferite in modo grave. Seguiranno aggiornamenti

di: La Redazione