Attimi di paura per una coppia rimasta bloccata con la propria barca a vela nei pressi di Torre Astura. Sono stati aiutati a mettersi in salvo, ma per il natante non c'è stato nulla da fare: nei prossimi giorni sarà recuperato, ma nella giornata di ieri è affondato a causa di una falla.
L'episodio si è registrato nel pomeriggio di mercoledì, quando i due, diretti al porto di Nettuno, hanno rasentato il castello e le rovine del porto romano di Torre Astura, quindi nella zona di confine tra i litorali di Latina e quello romano. Quando l'uomo, piuttosto esperto nella conduzione, si è reso conto di essersi avvicinato troppo agli scogli, ormai non c'era più niente fare: si era dovuto fermare per un'avaria del motore, sebbene il propulsore fosse piuttosto nuovo, ma quando ha dato fondo all'ancora l'imbarcazione era già incagliata.

La coppia infatti si è adoperata per mettere in salvo il natante. L'uomo ha utilizzato il tender per cercare di liberare l'ancora, scoprendo che nel frattempo si era impigliata a una rete da pesca abbandonata. Quindi ha tagliato la rete per liberare l'ancora, ma intanto la barca stava andando alla deriva e probabilmente in quel frangente ha urtato contro gli scogli aprendo la falla che più tardi l'ha fatta piegare leggermente e ieri l'ha fatta definitivamente finire sott'acqua.