E' fissato per l' otto settembre, il processo nei confronti dell'insegnante accusata di maltrattamenti in una scuola del capoluogo pontino. L'educatrice, difesa dall'avvocato Leone Zeppieri, ha scelto il rito abbreviato e quindi potrà avere la riduzione di un terzo della pena e sarà giudicata sulla base degli elementi che sono stati raccolti in questa fase dell'inchiesta. Le indagini, erano state condotte dai carabinieri del Comando Provinciale di Latina che avevano piazzato alcune telecamere all'interno dell'istituto per accertare le condotte della maestra. I genitori dei bambini, in tutto quattro famiglie, rappresentati dall'avvocato Francesca Roccato e dalla collega Cinzia Passero, si sono costituiti parte civile. L'insegnate, molto stimata e apprezzata tra i colleghi, era stata sottoposta alla sospensione dal servizio per un presunto caso di maltrattamenti sui minori. La donna si era difesa sostenendo di aver cercato di correggere alcuni comportamenti dei bambini. La parola al giudice.