"Sono persone senza sentimenti e rispetto". Così la comunità di residenti cattolici di Borgo Sabotino e Borgo Bainsizza ha commentato quanto accaduto la scorsa notte, alle 22.30 circa, quando la statua della Madonna dell'incrocio della centrale nucleare è stata danneggiata dai vandali.

Una triste scoperta, quella fatta dai residenti, che hanno trovato la statuina privata della sua testa, poi gettata pochi metri più in la. Un fatto che dimostra la poca sensibilità di alcuni nei confronti dei propri concittadini.