Emergono ulteriori dettagli rispetto alla lite tra ragazzine finita a spintoni ieri sera in piazza della Libertà, a Latina.

In particolare, attraverso una nota, dalla Questura pontina hanno spiegato che la Squadra Volante è intervenuta in centro dopo la segnalazione di una ragazza aggredita: qui, gli agenti hanno sentito una 17enne che ha confermato di essere stata aggredita poco prima da altri giovani che, spingendola con violenza, l'avevano fatta cadere rovinosamente a terra facendole sbattere la testa.

"La ragazza, che si trovava in compagnia di un'amica - hanno evidenziato dalla Questura -, ha riferito che la lite era scaturita per futili motivi. Sul posto, alla presenza del padre della giovane, è intervenuto personale sanitario del 118 che ha provveduto ad accompagnare la ragazza presso il pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Goretti di Latina per le cure del caso".

Chiaramente, anche alla luce dell'intenzione della ragazza e del genitore di sporgere querela di parte, i poliziotti hanno avviato alcuni accertamenti volti a identificare i responsabili dell'aggressione, "che saranno perseguiti - concludono dalla Questura - a norma di legge".

Una lite animata tra due adolescenti è degenerata in aggressione, con una 17enne spintonata e fatta cadere a terra e l'altra che è scappata prima dell'arrivo della polizia.

È successo in piazza della Libertà in una zona particolarmente affollata di giovanissimi come ogni sabato sera.

Non è ancora chiaro il motivo della zuffa, ma per la ragazzina rimasta a terra dopo l'aggressione è stato necessario l'intervento di un'ambulanza del servizio 118. I poliziotti della Squadra Volante hanno raccolto una serie di testimonianze per ricostruire i fatti.

di: Andrea Ranaldi