Un vero e proprio canile abusivo all'interno di una abitazione apriliana con oltre 50 cani quello scoperto dai volontari dell'associazione Guardie Zoofile Ambientali Norsaa. Molte le irregolarità amministrative e di gestione degli animali rilevate e verbalizzate.

All'interno delle varie pertinenze dell'abitazione sono stati trovati anche molti cuccioli e alcune mamme che allattavano. La promiscuità e la mancata sterilizzazione degli animali fa sì che partoriscano continuamente senza un controllo.

I cani erano costretti a vivere in condizioni inaccettabili, tra materiali di risulta, odori forti, calcinacci e in cucce di fortuna che non davano ripari adeguati alle intemperie. I proprietari dell'abitazione avrebbero affermato di aver voluto salvare dalla strada quegli animali definendosi "animalisti" che pensano di salvare i cani "stallandoli" in questi gironi infernali, facendo però più danno che bene e rendendosi responsabili di un sicuro maltrattamento degli animali.

"Il Norsaa - affermano dall'associazione - con il nostro responsabile della provincia di Latina Simona A. si occuperà di farli adottare, cercando nell'immediato di alleggerire la situazione per poter evitare che il sequestro porti gli animali in un canile".