Vivono da anni una condizione igienico sanitaria estrema i condomini del Palazzo di Vetro, per non parlare della sicurezza. Se le attività commerciali e gli uffici che affacciano su viale Pierluigi Nervi danno una parvenza di perfezione, dietro i cristalli scintillanti si nasconde una realtà ben diversa, figlia di una politica speculativa che ha trasformato buona parte dell'edificio destinato a servizi in un alveare di piccole residenze al limite della legalità. Tra quelle mura dimora tanta gente per bene che non può permettersi una casa migliore, ma c'è anche chi vive in condizioni di degrado assoluto, una situazione che si riflette anche sugli spazi condominali, con disagi enormi.

La situazione più critica si vive nella scala "i" come lascia presagire il fetore che accoglie ogni giorno i condomini e i loro ospiti. La provenienza degli odori naueseabondi è incerta, ma non è difficile immaginarne le cause. Nei sottoscala come lungo i corridoi che portano agli alloggi si trova accatastato di tutto, dai materassi ai mobili di cui qualche inquilino si è disfatto. Il tutto in una condizione di sporcizia evidente.