Il Sindaco dispone l'obbligo di mascherina in pubblico, senza distinzioni d'orario. Questa la decisione presa dal sindaco Coletta in virtù del vertice tenuto con il Prefetto di Latina. 

Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa di 100 euro per il mancato rispetto dell'ordinanza sindacale
Il Sindaco, dopo averlo concordato all'interno del Tavolo della Sicurezza con il Prefetto, Maurizio Falco, con il Presidente della Provincia, Carlo Medici, e con il Direttore Generale della Asl, Giorgio Casati, ha firmato in data odierna l'ordinanza numero 231, con la quale ordina:

- L'obbligo, a chiunque, di indossare correttamente, fino alla data del 15 Ottobre 2020, il dispositivo di protezione individuale (mascherina facciale) su tutto il territorio comunale e senza distinzioni di orari, su tutte le aree pubbliche e/o aperte al pubblico ove non sia possibile garantire il rispetto delle norme sul distanziamento sociale, fatta eccezione per i minori al di sotto dei 6 anni nonché per i soggetti che presentino forme di incompatibilità certificata con l'uso continuativo della mascherina;

- che al mancato rispetto della presente Ordinanza verrà applicata una sanzione amministrativa di euro 100.