A poche ore dal suono della campanella è arrivato a Cisterna il primo allarme legato al Covid. Ieri mattina è stata infatti sospesa l'attività per alcune classi dell'Istituto comprensivo "Dante Monda-Alfonso Volpi" a seguito della segnalazione alla direzione di una mamma che, probabilmente, ha notato nel figlio uno dei classici sintomi legati al virus e di conseguenza avvertito la dirigente scolastica Nunzia Malizia. Con una circolare diretta a tutti i genitori della classe coinvolte, la dirigente ha annunciato l'intenzione di sospendere in via cautelare le attività didattiche per alcune sezioni della scuola dell'infanzia e per una classe della primaria. Il tutto in attesa degli approfondimenti del caso. In queste ore infatti, si procederà ad effettuare i tamponi a studenti e docenti.

A Sezze, invece, tutti i collaboratori scolastici dell'Isiss "Pacifici e De Magistris" di Sezze e il personale che era stato esposto a probabile contagio sono risultati negativi ai tamponi effettuati lo scorso 21 settembre all'interno del drive-in allestito nella zona artigianale di Roccagorga, in località Prunacci. A confermare l'ottima notizia è stata la dirigente scolastica del plesso che ospita 5 indirizzi (il Liceo Classico, lo Scientifico, Scienze Umane, il Tecnico Commerciale e l'Istituto Alberghiero), Anna Giorgi, che ha comunicato come anche la collaboratrice scolastica che era risultata inizialmente positiva ha superato l'infezione risultando negativizzata. Confermata, dunque, la riapertura delle attività scolastiche a lunedì 28 settembre.