Mascherina obbligatoria anche all'aperto e chiusura dei parchi con maggior assembramento nelle ore serali. Sono queste le decisioni prese dal sindaco Antonio Terra, alla luce dell'aumento dei contagi ad Aprilia e ai risultati dei test rapidi eseguiti nel drive in all'ex Claudia. Nei tre giorni infatti sono stati eseguiti 850 tamponi dai quali sono emersi 11 positivi (9 residenti di Aprilia e di 2 cittadini dell'Asl Roma 6), altri 3 sono in attesa del tampone molecolare mentre una persona è risultata negativa al tampone molecolare.

Un quadro che fa emergere un alto numero di asintomatici, inconsapevoli però di esserlo. "Facendo una tara con i risultati del Drive In, stimiamo che in città ci siano 750-1000 potenziali asintomatici in giro per la città. Perciò - spiega Belardino Rossi, direttore del distretto Asl Lt-1 - invitiamo i cittadini di Aprilia che hanno avuto maggiori contatti a fare il test". Il drive-in infatti sarà aperto domani e dopodomani all'Ex Claudia dalle 9.30 alle 17.00.

Per questo il sindaco di Aprilia ha emesso un'ordinanza (consultabile al link http://dgegovpa.it/Aprilia/albo/dati/20200237O.PDF ) che obbliga i cittadini a indossare la mascherina a tutte le ore del giorno anche all'aperto, laddove non sia possibile mantenere il distanziamento sociale.  "Già da questo pomeriggio - continua il sindaco Terra - faremo delle ordinanze più restrittive, c'è bisogno di maggior attenzione tra i giovani ed anche tra i familiari. Abbiamo fatto circa 20 contagiati Under 20, dobbiamo fare tutti più attenzione"