L'Asl ha disposto un monitoraggio generale tramite i test rapidi a Latina Scalo, nei locali dell'Istituto comprensivo Aldo Manuzio dove nei giorni scorsi uno studente di terza media è risultato positivo. I test sono rivolti a tutti gli alunni e al personale scolastico (docenti e ATA) della sede principale di via Dell'Oleandro, su base volontaria. Lo screening verrà effettuato oggi a partire dalle 8 presso la sede della scuola Secondaria. Per partecipare allo screening è necessario scaricare il modulo specifico presente sul sito dell'istituto, compilarlo e presentarlo direttamente all'equipe sanitaria che effettuerà i test. Le persone maggiorenni dovranno presentarsi tassativamente munite anche di tessera sanitaria.

Intanto ieri nel capoluogo sono stati effettuati altri trecento tamponi. Non è cambiato nulla, quindi, a livello di numeri al drive-in, dopo il trasloco dal Santa Maria Goretti all'Ex Sani. Nel primo giorno di esami svolti nel nuovo point allestito in viale Le Corbusier sono stati effettuati circa centocinquanta test durante la mattinata e altri centocinquanta nel pomeriggio, la media resta praticamente la stessa. Solita lunga fila, le code dalle prime ore del mattino sono partite dalla rotonda dove viale Le Corbusier incrocia via Strasburgo, poi nel primo pomeriggio l'afflusso di auto è diminuito, ma rispetto al drive-in del Gorett dopo le 18 si sono eseguiti più test. L'ampio parcheggio a disposizione della struttura dell'Ex Sani permette di ospitare un maggior numero di vetture rispetto al pronto soccorso dell'ospedale (circa una trentina in più), di conseguenza quando è stato sbarrato l'ingresso all'interno del piazzale abbiamo contato quasi settanta vetture. E così per svolgere gli ultimi tamponi ci sono volute le ore 20.