Un'altra impennata di casi positivi al Covid-19 nella nostra provincia: ieri la Asl di Latina ne ha ufficializzati 49 in un solo giorno prendendo in esame, come di consueto nel suo report quotidiano, i dati relativi alle 24 ore precedenti e dunque ai contagi di lunedì. E' il numero più alto a livello territoriale dall'inizio dell'emergenza dopo il record assoluto di 73 annunciato domenica dalla stessa Asl riferendosi ai dati del sabato. Lunedì, invece, si è registrata una flessione, con 22 casi, anche per i minori tamponi effettuati nella giornata di domenica che ha visto il drive-in del capoluogo attivo fino alle 14.00.

Sta di fatto che si sta ormai passando da una media di 20 casi giornalieri, che ha caratterizzato il mese di settembre (chiuso a 447 positivi), a una media ancora tutta da decifrare. In questo ottobre, comunque, proprio in virtù dei due considerevoli "picchi", siamo già arrivati a quota 219 in appena sei giorni. Dei 49 nuovi casi, 20 si sono registrati nel capoluogo (se ne contarono 25 tra i 73 del record), seguiti dai 9 di Cisterna, i 4 di Terracina, i 3 a testa di Aprilia, Pontinia e Minturno, i 2 di Itri e 1 per Cori, Priverno, Fondi, Formia e Gaeta. Il quadro generale vede 1.440 casi; il 25,03 di prevalenza (il numero di persone risultate positive per 10.000 abitanti); 669 guariti; 39 deceduti; 732 positivi di cui 642 trattati a domicilio (sono saliti a 90 i pontini ricoverati nelle strutture ospedaliere).

Ieri la Asl - Dipartimento di Prevenzione - ha anche informato che nei giorni scorsi è stata riscontrata la positività di un passeggero di un autobus di una ditta privata: «A seguito di un caso Covid positivo - si legge - si invitano i passeggeri che hanno utilizzato nei giorni 29, 30 settembre e 1 ottobre i pullman della ditta Ronci, nelle corse delle ore 7.30 da San Felice Circeo a Terracina e delle ore 12.30 da Terracina a San Felice Circeo, a contattare con urgenza il Servizio di igiene e sanità pubblica ai recapiti 0771.505277 e 0771.505268». Si tratta di una studentessa del Circeo che rientra in un link familiare e che frequenta un istituto a scolastico a Terracina. A Latina, invece, è risultato positivo al tampone il figlio di un dipendente dell'ufficio urbanistica - settore Lavori pubblici del Comune. Il dipendente, che lavora al terzo piano, è in attesa di fare il tampone. Oggi i dipendenti di quel piano lavoreranno in smart working e gli uffici chiusi per la sanificazione.

La Asl ha anche informato che sono stati attivati ad Aprilia e Priverno delle postazioni permanenti di drive-in per l'esecuzione del test antigenico o molecolare. Ad Aprilia il drive-in sarà attivo a partire da domani, dalle 9 alle 14, dal lunedì al sabato, presso la Fiera (mercato dei fiori) in località Campoverde (km 46,600, direzione Latina, della Pontina), mentre a Priverno sarà attivo oggi, dalle 14 alle 18, e a partire da domani dalle 8.30 alle 13.30, dal lunedì al sabato, presso la Casa della Salute di via Madonna delle Grazie. L'accesso al drive-in sarà regolato da prenotazione che dovrà essere effettuata almeno 24 ore prima (il QR code è in pagina). «Pertanto - ha sottolineato la Asl - non sarà garantito il tampone alle persone prive di prenotazione, ad eccezione dei seguenti cittadini che potranno presentarsi senza prenotazione: quelli che devono partire per Stati esteri, dove viene richiesta idonea certificazione, per i quali sarà sufficiente mostrare al personale del drive-in idoneo titolo di viaggio e ricevuta di pagamento; quelli contattati dal Dipartimento di Prevenzione, che procederà direttamente alla prenotazione».