Vandalismo o raffica di vento? E' questa la domanda che ci si sta ponendo da questa mattina a Nettuno, dove la stele in plexiglass del giocatore di baseball che da qualche tempo è stata posta sulla rotatoria di via Gramsci, a poca distanza dal confine con Anzio, è apparsa danneggiata.

In particolare, l'immagine è letteralmente spaccata in due, con tagli quasi lineari. Da capire, dunque, se a romperla sia stato il vento o la mano dell'uomo. Fatto sta che, nelle vicinanze, l'altro pezzo della stele non c'è.

Va comunque evidenziato che, nelle vicinanze, è presente almeno una telecamera del sistema pubblico di videosorveglianza: da capire, adesso, se fosse in funzione e se sarà visionata dalle autorità competenti.