L'ultimo incidente stradale che ha coinvolto un monopattino, è avvenuto lunedì nel tardo pomeriggio a poca distanza dal monumento all'Aviatore. Un'auto condotta da una donna è finita contro il mezzo guidato da un 16enne che è rimasto ferito. L'adolescente ha sbattuto la testa sul parabrezza dell'auto ed è stato trasportato in ospedale. Non è in condizioni gravi fortunatamente e sull'incidente la polizia locale sta eseguendo accertamenti per ricostruire la dinamica, ma l'ennesimo sinistro non fa altro che alzare l'allarme. Gli agenti stanno ascoltando alcuni testimoni per capire come siano avvenuti i fatti, non è escluso che il monopattino stava attraversando la strada sulle strisce ma questa è un'ipotesi che è in cerca di una conferma. La collisione tra il mezzo e un'auto e l'ultima di una lunga serie. La scorsa settimana sempre la polizia locale ha rilevato un altro incidente stradale avvenuto in pieno centro in via Oriani, una traversa di viale Mazzini, a poca distanza dal Liceo Classico.

Anche in quella circostanza il conducente era un giovane che si era scontrato con un'auto ferma, alla guida c'era una donna che aveva appena parcheggiato e che ha aperto lo sportello nello stesso momento in cui passava il ragazzo e l'impatto è stato inevitabile.
Gli incidenti sono in aumento. Ecco alcuni numeri: almeno cinque nell'ultimo periodo, da quasi due mesi a questa parte. Il monopattino è un mezzo «vulnerabile» e le regole spesso - come è emerso dai controlli - non si rispettano. Doveva rappresentare l'alternativa eco sostenibile per la mobilità come avviene nei paesi del Nord Europa, una scelta importante e lodevole per il futuro e invece in alcuni casi sta creando dei problemi. La silenziosa invasione a Latina, se da un lato rappresenta una valida e preziosa alternativa al trasporto, dall'altro sta diventando un problema per la mancanza di regole da parte di chi lo usa.