I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia, nell'ambito di un controllo finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino, hanno arrestato un 38enne del posto, con precedenti, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari, al termine di un mirato servizio di osservazione, hanno deciso di procedere ad una perquisizione presso l'abitazione dell'uomo. Una volta all'interno dello stabile i Carabinieri sono stati attirati da un forte odore di sostanza stupefacente che proveniva dalla cantina di pertinenza. Dopo l'iniziale tentativo del giovane di eludere i controlli, i Carabinieri sono riusciti ad accedere ai locali dove hanno rinvenuto 103 piante di marijuana, per un peso complessivo di 7 kg, tutte in fase di essicazione mediante un sistema di ventilazione ed essiccatura costituito da ventilatori e fari con luce alogena UV.  L'uomo, al termine degli accertamenti di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo.