Un bottino che oscilla tra i 5mila e i 6mila euro quello che alcuni ladri, nella notte di ieri, si sono portati via dagli uffici comunali. Sì perché ieri mattina, all'apertura della sede distaccata del municipio, i dipendenti dell'Anagrafe si sono accorti che qualcuno aveva depredato la cassa. All'interno vi era una cifra di sicuro superiore ai 5mila euro. A quel punto sono stati immediatamente allertati i carabinieri di via Tiberio che si sono portati in Comune per un sopralluogo. Si è infatti cercato di capire quale punto di accesso fosse stato usato dai banditi. A quanto è dato sapere, al momento, non sarebbero stati trovati segni di effrazione. Non una finestra forzata o rotta, non una porta forzata o sfondata. Una circostanza che i militari diretti dal tenente colonnello Riccardo Barbera stanno cercando di dipanare. Non è al momento chiaro nemmeno se il sistema di allarme del palazzo comunale in piazza Dei Bersaglieri sia stato manomesso, sia entrato regolarmente in funzione, o non abbia proprio funzionato. Qualche elemento utile alle indagini potrebbe arrivare dai filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti sia all'esterno del palazzo che in piazza.