I poliziotti del Commissariato di di Cisterna hanno smascherato un cittadino straniero,  proveniente della ex Iugoslavia,  D.B. di 36 anni residente ad Aprilia, che ha cercato di ottenere il rilascio  del permesso di soggiorno presentando, agli agenti dell'Ufficio Immigrazione  del  Commissariato di Cisterna, documenti abilmente contraffatti.

L'uomo, fingendosi un libero professionista operante nel settore dell'artigianato, ha presentato cospicue denunzie dei redditi relative agli ultimi 3 anni, nonché partita I.V.A. ed iscrizione alla camera di commercio.

L'attento controllo, quotidianamente operato tramite controlli incrociati nelle banche dati ed all'interno degli Uffici interpellati a riscontro, ha consentito agli agenti del Commissariato di verificare come in questo caso tutta la documentazione fosse stata abilmente falsificata.

Pertanto il cittadino straniero è stato denunciato in stato di libertà per le falsità commesse,  finalizzate alla  violazione delle norme che regolano l'immigrazione e parallelamente sono state avviate a suo carico venivano avviate le procedure amministrative finalizzate alla sua espulsione dal territorio nazionale.