"Pronto a chiudere i parchi di Aprilia". Il sindaco Antonio Terra in diretta Facebook insieme al direttore del distretto sanitario della Asl, il dottor Belardino Rossi, ha appena annunciato di essere pronto a chiudere le aree verdi della città qualora soprattutto in orario notturno, emerga la presenza di persone, giovani in particolare, che violano il coprifuoco. Lo stesso primo cittadino ha infatti riferito di aver richiesto al comando dei carabinieri di via Tiberio la segnalazione di eventuali presenze in orario di coprifuoco presso i parchi della città. Si starebbe anche studiando il modo di estendere l'orario di servizio degli agenti della polizia locale per fare effettuare controlli anche dopo il tramonto, così da dare manforte alle forze dell'ordine.

Alla videoconferenza ha partecipato anche il dottor Belardino Rossi, direttore del distretto socio-sanitario dell'Asl Lt/1 che ha lanciato un appello alla cittadinanza affinché vengono ridotti i rapporti sociali. "Abbiamo riscontrato che il problema principale rispetto ai contagi riguarda i rapporti familiari o amicali. I nuovi casi – ha detto Rossi – non si sono verificati nei luoghi di lavoro o nei centri commerciali, sono amici che si incontrano per una festicciola o una cena, i cugini che vanno a trovare gli zii. Queste situazioni purtroppo non sono sicure, perciò dobbiamo ridurre i rapporti, dobbiamo considerare un non convivente come un possibile veicolo di infezione. L'appello dunque è quello di ridurre i rapporti sociali, utilizziamo il telefono e le videochiamate a manteniamo il distanziamento sociale".