Un ladro alla ricerca di soldi facili è entrato in azione l'altra sera in Q4 per svuotare la cassa della pescheria di viale Paganini: niente di più facile, visto che gli è bastato rompere il vetro della porta per introdursi nel negozio. Un'impresa tanto, ma non altrettanto redditizia, com'era facile immaginare, visto che i gestori avevano lasciato poche decine di euro, giusto gli spiccioli per il fondo cassa utili per la riapertura della mattina dopo.

Il furto si è registrato nella tarda serata di mercoledì, quando il ladro si sarebbe presentato, a bordo di un'utilitaria, nel piazzale antistante al complesso immobiliare che ospita anche la pescheria. Utilizzando qualche oggetto che ha trovato nei pressi, lo scassinatore ha sfondato la porta a vetri riuscendo a introdursi nel negozio, ma nel farlo si è ferito con la scheggia di un vetro, come dimostrano le tracce di sangue rimaste. Una volta dentro ha strappato via il cassetto dal registratore di cassa e si è dato alla fuga tornando in auto, dove forse lo aspettava un complice.