Per gli autisti è un agguato firmato da una gang di ragazzini terribili e temibili che colpisce nel fine settimana o nelle ore serali. La paura adesso cresce.
E' l'ennesimo episodio che sono costretti a subire gli autisti dei bus di Latina e anche i passeggeri che si imbattono sempre più spesso in scorribande di adolescenti che lasciano il segno come è avvenuto sabato sera, quando alcuni minori hanno divelto un estintore e lo hanno spruzzato su un mezzo che stava percorrendo viale Paganini. «Quando fare il proprio lavoro diventa troppo rischioso qualcuno deve assolutamente intervenire - sottolinea in una nota la segreteria provinciale Ugl autoferrotranvieri come ribadisce il referente provinciale Giuliano Errico - denunciamo la seria  problematica degli atti vandalici che colpiscono autisti, utenza e danneggiano i bus». Nella nota il riferimento è all'ultimo episodio registrato la sera di Halloween quando il mezzo ha arrestato la corsa per una fermata, a quel punto alcuni ragazzi hanno preso l'estintore e hanno aperto il bocchettone danneggiando l'autobus e soltanto grazie alla prontezza di riflessi dell'autista è stato evitato il peggio. Nessuno è rimasto intossicato e ferito ma l'episodio è allarmante ed è la punta di un iceberg,
«Non possiamo più lasciare soli i lavoratori che sono le prime  vittime di queste azioni,   servono interventi immediati per tutelare la sicurezza di tutti». In caso estremo e se i comportamenti andranno avanti, la nota sostiene che il rischio è quello di sospendere le corse. Alcune fasce orarie sono a rischio, in particolare durante le ore serali. «Gli autisti sono i principali bersagli - continua Errico - quello che è accaduto sabato sera ci fa pensare che adesso i vandali stiano alzando il livello di aggressività e non possiamo più permettere che chi sta svolgendo il suo lavoro diventi il passatempo di questi soggetti e che sia messa a rischio la sua incolumità».