«I contagi stanno crescendo a ritmo esponenziale, dobbiamo innalzare i livelli di attenzione, purtroppo anche entro le mura domestiche». L'appello arriva dal sindaco di Fondi Beniamino Maschietto che esorta i cittadini a rispettare meticolosamente le restrizioni governative e il distanziamento sociale. «Il nostro primo dispositivo di protezione – ribadisce ancora una volta il neoeletto primo cittadino – deve essere il senso di responsabilità». Mascherina e distanziamento sociale, quindi, ma anche e soprattutto la tutela dei propri familiari conviventi. Come? Con il rispetto scrupoloso delle "raccomandazioni per l'isolamento di un caso positivo".

Dedicare al paziente una singola stanza ben ventilata, utilizzare la mascherina anche in casa ogni qual volta si esca dal proprio spazio di isolamento, ridurre al massimo la condivisione degli spazi comuni come bagno e cucina, usare biancheria e asciugamani dedicate, consumare i pasti nella propria stanza, raccogliere tutti i propri rifiuti in un contenitore separato da chiudere indossando guanti monouso e riporre la biancheria in una busta ben sigillata da igienizzare ad alte temperature sono alcune pratiche da rispettare scrupolosamente quando si convive con un positivo.

L'appello del sindaco Beniamino Maschietto arriva in un'altra giornata delicata in termini di contagi: con gli ultimi 14 di oggi, nel solo mese di novembre, la città di Fondi conta infatti già 44 positivi. «È stata costituita una task force per i controlli relativi al corretto utilizzo della mascherina – conclude il primo cittadino – la Polizia Locale effettua controlli all'esterno degli istituti scolastici superiori e pattuglia periodicamente i luoghi a rischio assembramento ma il contagio – conclude – sta correndo velocissimamente entro le mura domestiche e in casa gli unici strumenti efficaci che abbiamo per combattere il virus sono l'isolamento e il senso di responsabilità».