Ad Aprilia tornano a riaffacciarsi i timori per un possibile nuovo focolaio al San Michele Hospital. Nella Rsa di via del Monticello infatti sono stati eseguiti dei test rapidi su operatori e ospiti del centro, dai quali è emersa la positività di 28 persone. Per questo motivo, in accordo con l'Asl di Latina che nelle scorse ore ha eseguito un sopralluogo nel centro, sono stati disposti dei nuovi e più approfonditi esami: tamponi molecolari che potranno chiarire la portata del contagio nella residenza sanitaria assistenziale. L'auspicio della dirigenza è che dai secondi test possa uscire un numero più basso di contagiati, al momento comunque nessuno dei positivi presenta sintomi gravi. 

I risultati dei tamponi molecolari" dovrebbero arrivare nelle prossime ore, ma è chiaro che questa situazione di attesa sta creando apprensione tra gli stessi operatori, che temono di rivivere la stessa esperienza di questa primavera. A cavallo tra aprile e maggio infatti nella Rsa scoppiò un vero e proprio cluster, con contagi tra personale medico e pazienti, che portò al trasferimento di diversi ospiti all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina nel tentativo di isolare il focolaio. Una misura di contenimento che servì per bloccare la diffusione del virus, ma non a scongiurare i decessi di diversi anziani.