La brutale aggressione con bastoni e mazze ferrate era stata consumata la sera del 30 settembre scorso a Fondi, quando un nutrito gruppo di cittadini indiani aveva compiuto un'autentica spedizione punitiva in danno di due connazionali ai quali, a seguito del grave episodio, erano state procurate serie ferite alla testa, al viso e fratture multiple agli arti.

Le indagini erano subito scattate e avevano condotto, il 15 dicembre, all'esecuzione di 3 delle 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. del Tribunale di Latina, Dott.ssa Castriota; mentre erano proseguite, in modo serrato, le ricerche degli altri tre, al momento irreperibili.

La sagacia degli investigatori è stata premiata nella giornata di ieri, 18 dicembre 2020, quando due dei tre cittadini indiani ricercati, di 28 e 29 anni, ormai evidentemente sentitisi braccati da vicino dagli investigatori del Commissariato di Fondi, hanno deciso di costituirsi, consci dell'ineluttabilità dell'esecuzione del provvedimento restrittivo nei loro confronti.

I due si trovano ora ristretti presso la Casa Circondariale di Roma – Rebibbia. Proseguono, serrate, le ricerche dell'ultimo fuggitivo.