Com'era previsto è servita la chiesa principale di Sabaudia, quella della parrocchia Santissima Annunziata, per contenere, pur rispettando le distanze anti contagio, le oltre duecento persone che hanno partecipato al funerale di Fabrizio Moretto detto Pipistrello, il cinquantenne di Bella Farnia freddato con un colpo di pistola giusto una settimana fa davanti casa, mentre rientrava in motorino. Il parroco Don Massimo ha esortato a fermare l'escalation di violenza che sta vivendo la comunità. «Un primo pensiero va alle cose buone che Fabrizio ha fatto - ha detto il sacerdote durante l'omelia - La Chiesa è madre e sa perdonare, se Fabrizio ha preso una strada diversa pensiamo a quello che ha fatto di buono». E poi ancora: «Ma il secondo pensiero deve andare anche alla persona che ha alzato la mano su Fabrizio. Preghiamo il signore affinché prenda coscienza di quello che ha fatto. Ma preghiamo anche affinché il nostro senso di giustizia venga lasciato a chi spetta. Fermate la violenza, la vendetta non serve».