Sono giorni di ritrovamenti per chi si reca sulla spiaggia. A Terracina in poche ore il secondo caso. A quello maggiormente preoccupante del razzo rinvenuto questa mattina a Foce Sisto, poi messo in sicurezza dalla Capitaneria di Porto che ha interdetto l'area in attesa che arrivi lo "Sdai" della Marina Militare, un ritrovamento solo apparentemente meno inquietante è quello fatto da una ragazza, Alessia Emanuela  Ceci, che si è imbattuta questo pomeriggio in una lattina di Coca Cola che risale addirittura al 1989. Si trovava sulla spiaggetta, nella zona di Levante. Una lattina di Coca Cola praticamente integra a oltre trent'anni di distanza. Un reperto a suo modo, forse anche un pezzo da collezione ma soprattutto la dimostrazione che l'inquinamento marino con plastiche e latte resta per decenni, forse secoli, e non lascia scampo. Un caso che dovrebbe aiutare a riflettere, insieme al clima che cambia e che diventa sempre più violento, imprevedibile e pericoloso. Il messaggio "in lattina" del clima sa di un grido d'allarme: basta rifiuti in mare.