Sedici casi a Maenza, il sindaco invita tutti i cittadini al massimo rispetto delle regole. Intanto anche due studenti sono risultati positivi al test rapido. 

Il post del sindaco Claudio Sperduti

"Dall'inizio della pandemia quello di oggi è il giorno più nero per noi maentini, mi sono stati comunicati ben 16 nuovi casi positivi al COVID 19. Molti di loro già mi avevano chiamato nei giorni scorsi e tra questi alcuni ancora sono in attesa del risultato del molecolare, pertanto ho timore che il numero sia destinato a crescere.

Nella giornata odierna poco meno di 100 bambini ed alcune insegnanti si sono recati a Latina presso il Drive-In sito nell'area ex Rossi Sud per effettuare il test antigenico rapido. Siamo in attesa dei referti definitivi, tuttavia si contano un paio di bambini risultati positivi in attesa dell'esito del tampone "molecolare". Domattina altri studenti dovranno recarsi presso il drive-in a Latina per sottoporsi al test rapido.

La situazione desta più di qualche preoccupazione, motivo per cui in accordo con la Dirigente Scolastica Prof.ssa Daniela Conte si è deciso di sottoporre al Test Antigenico Rapido, su base volontaria, tutto il corpo docente ed i collaboratori che operano nelle scuole di Maenza (Infanzia, Primaria e Secondaria).

Rassicurare le Famiglie è doveroso ma altrettanto doveroso è pretendere dalle Famiglie un comportamento serio e responsabile. Solo con il nostro comportamento possiamo tenere testa al virus per cui è fondamentale l'uso della mascherina, il distanziamento sociale e la sanificazione frequente delle mani. La scuola è lo strumento essenziale per la costruzione del futuro, va tutelata e salvaguardata sempre, tuttavia bisogna salvaguardare la salute dei nostri ragazzi e degli addetti ai lavori anche sacrificando qualche ora di lezione. Anche per consentire una adeguata sanificazione a conclusione dei lavori che in questi giorni hanno interessato l'istituto Leone XIII, per perfezionare l'iter autorizzativo e per permettere al corpo docente e collaboratori di sottoporsi al Test Antigienico Rapido, domattina insieme agli uffici predisporremo una ordinanza volta a posticipare l'inizio delle lezione al prossimo lunedì 11 gennaio 2020.

Inoltre voglio precisare per chi forse, ancora non lo ha capito, che:

1) se sei in quarantena NON DEVI USCIRE DI CASA

2) se nelle 24/72 ore precedenti hai avuto CONTATTI con un soggetto risultato positivo, DEVI METTERTI IN QUARANTENA FIDUCIARIA e DEVI chiamare il tuo medico, ti darà disposizioni al riguardo.

3) Se hai dei dubbi DI QUALSIASI NATURA chiama il tuo medico di famiglia.

4) I Servizi comunali, la Protezione Civile e se ritieni il Sindaco sono a disposizione per eventuali urgenti necessità (SPESA A DOMICILIO, CONSEGNA FARMACI ecc.) è sufficiente chiamare i numeri 3342466078 – 3205622909. (Verrà attivato il COC nella giornata di domani)

5) La Privacy è un diritto, regolamentato dalla Leggi dello Stato, ogni cittadino è libero di comunicare al mondo il proprio stato di salute, anche a tutela delle persone con le quali si è avuto contatto, di contro NON E' un diritto pretendere ci conoscere pubblicamente, lo stato di salute di persone altrui.

Infine voglio precisare che il mancato rispetto dei punti 1 e 2 comporterà l'immediata segnalazione alle autorità competenti. Mai come ora non esiterò a sporgere formale denuncia. Ricordo ancora che domani e dopodomani è ZONA ROSSA, comportiamoci di conseguenza, nel rispetto delle vigenti norme.

Solo a titolo informativo, vista la situazione comunico altresì che il 6, giorno dell'Epifania parteciperò ad una iniziativa a scopo benefico nel rispetto della Circolare del Ministero degli interni 22/12/2020"