Prosegue l'attività di controllo del territorio pontino, coordinata dal Comandante provinciale dei Carabinieri di Latina, Colonnello Lorenzo D'Aloia. Soltanto ieri, i militari dell'Arma della Compagnia Carabinieri di Terracina, agli ordini del Capitano Francesco Vivona hanno avviato due distinte operazioni, proseguite per l'intera notte a Fondi e Terracina, dove sono arrestate tre persone e sequestrato un consistente quantitativo di sostanze stupefacenti, oltre che un'ingente somma di denaro e armi da fuoco

Nello specifico, nella tarda serata di ieri a Fondi, i Carabinieri della locale Tenenza, in collaborazione con quelli del Norm della Compagnia di Terracina, traevano in arresto due persone del posto, rispettivamente un 38 enne P.F. ed un 34 enne C.A.   Gli stessi, dopo essere stati fermati per un controllo, avendo destato l'attenzione dei militari operanti, venivano sottoposti ad accertamenti più approfonditi e, nello specifico, si procedeva all'esecuzione di perquisizioni personali, veicolari e domiciliari essendosi rilevato il fondato motivo di rinvenire sostanze stupefacenti e/o altro materiale illecito. Presso l'abitazione in uso al citato P.F. sono stati infatti rinvenuti 266 grammi di sostanza stupefacente del tipo "cocaina" 2 bilancini di precisione, la somma contante di euro 9150 ritenuta provento dell'illecita attività di spaccio, nonchè vario materiale per il taglio e il confezionamento delle dosi. Nell'abitazione in uso al predetto P.F. venivano altresì recuperati   una carabina ad aria compressa; una carabina a molla; una pistola a molla modificata a colpi da fucile; un revolver a co2, cal. 50; sette colpi in ottone cal. 8 flobert, di cui due esplosi; una spada giapponese con lama della lunghezza di 27 cm; due dosi di cocaina dal peso complessivo di 2,05 grammi; sedici panetti di sostanza stupefacente tipo " hashish " dal peso complessivo di 1540 grammi circa.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari per indisponibilità ricettiva delle case circondariali del Lazio, Abruzzo e Molise, a disposizione dell'autorità giudiziaria. I due dovranno rispondere dei reati di "Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Detenzione illegale e alterazione di armi comuni da sparo".

Nel corso dello stesso pomeriggio, in Terracina, i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile del locale Norm traevano altresì in arresto, nella flagranza del reato di Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 22 enne del posto L.A. che, nell'ambito del medesimo servizio di controllo del territorio, veniva sorpreso subito dopo aver ceduto ad un minorenne del luogo due dosi di sostanza stupefacente tipo "hashish", dal peso complessivo di 0,4 grammi circa, recuperata nell'immediatezza. Le successive perquisizioni personale e domiciliare consentivano di rinvenire ulteriori grammi 45 (quarantacinque) circa di analoga sostanza, suddivisa in vari pezzi, oltre a vario strumenti per il taglio ed il confezionamento delle dosi. Lo stupefacente e il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro, mentre il prevenuto condotto presso la propria abitazione, vi rimarrà ristretto, in regime degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.