Pronto soccorso della clinica Città di Aprilia sotto pressione da mesi e dopo l'ingiustificabile aggressione a due infermiere (da parte della moglie e della figlia di un anziano trasferito poi al Goretti in gravissime condizioni per essere operato d'urgenza) il servizio offerto dalla struttura è stato oggetto di numerose critiche sul web. Intanto ieri proprio a riprova della mole di lavoro straordinario a cui deve far fronte, ben otto ambulanze hanno atteso a lungo prima di poter far visitare i pazienti. Come se non bastasse la Procura di Latina ha disposto accertamenti su almeno cinque decessi oggetto di denuncia. Pazienti visitati al pronto soccorso di Aprilia, dimessi e deceduti (in un caso il decesso è avvenuto nel bagno della stessa clinica poco prima delle dimissioni) poco dopo a casa o all'ospedale di Latina.