Dopo una lunga serie di tentativi andati a vuoto, gli specialisti dei furti sono riusciti a mettere le mani sugli incassi di uno dei supermercati disseminati tra la periferia di Latina e i comuni limitrofi. È successo ieri notte nel punto vendita Eurospin al chilometro 80,8 della statale Pontina, tra i borghi San Michele e Grappa, devastato al suo interno nella zona dove si trova il box office che custodisce le casseforti: in realtà il colpo è riuscito solo in parte, perché i ladri, prima di scappare all'arrivo delle guardie giurate, hanno fatto in tempo a svuotarne solo una di cassetta blindata, facendola esplodere probabilmente con una miscela di gas. In ogni caso l'azione criminale ha fruttato un bottino consistente, che si aggira tra i 35 e i 40.000 euro, ovvero gli incassi degli ultimi giorni che dovevano essere prelevati in giornata.

Gli investigatori dei Carabinieri che si stanno occupando del caso ritengono che ad agire siano stati veri e propri specialisti dei furti, o meglio velocisti delle incursioni notturne visto che sono riusciti a portare via i soldi in una manciata di secondi. Stando a una prima ricostruzione, i banditi erano almeno quattro, fuggiti a bordo di una potente Audi di colore scuro. Non viene escluso, quindi, che ad agire possa essere stata la stessa banda che, negli ultimi mesi, ha tentato assalti simili ai danni di altri supermercati del circondario, sempre in azioni con vetture o suv di grossa cilindrata, come il costoso Audi Q8 recuperato nel frattempo a Roma, rubato qualche mese prima nel marchigiano e impiegato per una lunga serie di azioni fotocopia.