Il Gup del Tribunale di Roma ha dichiarato il non luogo a procedere per la vicenda Metro leggera per intervenuta prescrizione. Tra gli indagati c'era l'ex sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo, per il quale è stato anche disposto il dissequestro dei beni. Nessuno pagherà per la mancata realizzazione dell'opera per la quale comunque è stato già versato un primo sal e c'è stato l'acquisto di carrozze mai arrivate a Latina.