A ventiquattro ore di distanza da un ritrovamento identico, a Lanuvio si conta un altro decesso in casa. Alle 13 a seguito di chiamata i vigili del fuoco e al Comando della Polizia locale da parte della figlia di una donna che non rispondeva al telefono si è fatto accesso forzoso in un appartamento di viale Gramsci. L'appartamento risultava chiuso dall'interno a chiave e con il chiavistello inserito.

Tutte le finestre chiuse, quindi i vigili del fuoco r gli agenti della polizia locale guidati dal comandante Maurizio Doretto, sono dovuti entrare da una finestra ed è così che è stata rinvenuta a terra la signora N.C. di anni 78. Il decesso constatato dal dott. Galieti sindaco di Lanuvio sarebbe avvenuto per cause naturali. Avvisato il PM di turno che acquisito il dato della morte naturale e dell'assenza completa di tracce che facessero presupporre diversamente dalla morte naturale ha disposto la consegna della salma alla figlia.