Dopo lo stop alle somministrazioni delle prime dosi, arriva anche l'inevitabile slittamento delle vaccinazioni degli over 80 come ulteriore conseguenza dell'annuncio, da parte della casa farmaceutica Pfizer, sulla riduzione delle fiale di antidoto che verranno distribuite nei prossimi giorni. Una reazione a catena preventivabile quella innescata dai ritardi nelle consegne del siero americano, che per adesso obbliga la Asl pontina, come le altre della Regione, ad interrompere l'iniezione di nuove dosi, per dedicarsi esclusivamente ai richiami di soggetti già vaccinati.

I vaccini per gli over 80 anni, previsti a partire dal 1° febbraio, slittano all'8. Di conseguenza anche l'inizio delle prenotazioni che avrebbero dovuto prendere il via lunedì 25 gennaio, è stato prorogato di una settimana, al 1° febbraio. La campagna di vaccinazione degli over 80 anni durerà fino al 30 aprile salvo chiuderla prima se ci saranno le dosi necessarie.
Inizialmente si partirà con le quantità disponibili, tenendo conto dei richiami in corso, che saranno successivamente aumentate proporzionalmente alla disponibilità dei vaccini.

Qualora si dovesse avere una maggiore disponibilità, ovvero ulteriori tipologie di vaccini approvati dall'Ema (il siero AstraZeneca) il termine della campagna potrà essere anticipato e coloro che si sono prenotati in maniera automatica verranno avvisati. Saranno considerati prenotabili anche coloro che hanno 79 anni e che ne compiranno 80 durante il 2021. Gli ultraottantenni potranno prenotare il proprio vaccino sul sito SaluteLazio.it (PrenotaVaccinoCovid). Le prenotazioni potranno esser effettuate per il periodo temporale compreso tra il 1° febbraio e il 31 di marzo. Per prenotarsi basta il codice fiscale e può farlo anche un familiare. Inoltre sempre dal 1° febbraio verrà messo a disposizione un apposito numero per un supporto telefonico in merito alle modalità di prenotazione online.