Latina non si smentisce: tutti indignati quando si registra un episodio di violenza tra la gente, tutti pretendono una punizione esemplare per i violenti di turno, ma nessuno che faccia un passo avanti per aiutare gli investigatori nel delicato lavoro di ricostruzione dei fatti e in qualche modo contribuire al buon esito delle indagini. Si profilano piuttosto complicati, questa volta, i riscontri della Polizia sulla rissa consumata nel tardo pomeriggio di lunedì all'angolo tra piazza del Mercato e via Don Morosini. In una zona così frequentata del centro città non c'è neppure una telecamera che abbia ripreso l'accaduto e non c'è un testimone che sia stato in grado di fornire l'identità di almeno uno dei picchiatori coinvolti nel parapiglia.

Le ipotesi alimentate dal passa parola sono le più disparate, ma non si sa con certezza quale sia il motivo che ha fatto scoppiare la zuffa nei pressi del bar bistrot Old Tom. Le uniche testimonianze certe sono quelle fornite dai due quarantenni coinvolti nella rissa, a quanto pare con un ruolo secondario, rimasti sul posto all'arrivo della Polizia. Ma pure loro si sono limitati a dichiarare di essersi trovati nella mischia senza sapere perché: dagli sguardi alle mani, il passo è stato fin troppo breve. Figuriamoci che i due non sono stati in grado neppure di fornire l'identità di un uomo che doveva essere con loro in macchina, un loro amico, ed è scappato prima dell'arrivo delle pattuglie. Gli accertamenti l'altra sera si sono concentrati proprio su quei quarantenni, ma non è emerso nulla di interessante: non avrebbero fatto altro che difendersi

I fatti di cronaca ci insegnano come dai giovani esaltati che frequentano gli ambienti della criminalità ci si possa aspettare di tutto, persino che possano avventarsi contro una persona che non conoscono, colpevole semplicemente di averli guardati con aria di sfida. Ma troppo spesso le indagini sulle aggressioni consumate davanti ai locali più in voga tra i giovani, rivelano tutt'altro, ad esempio che la scintilla possa scoppiare per un astio alimentato nel corso del tempo, interessi contrapposti, o semplicemente per amicizie avverse.